Zgodbe iz Slovenije

Nel cuore della Slovenia alpina una terra da scoprire, fra antiche leggende e paesaggi straordinari

20.02.2021
Fonte: www.slovenia.info, foto di Andrew Lloyd

di Gorazd Skrt, fondatore di Lovely Trips, fornitore sloveno di soluzioni di viaggio

La Slovenia è una terra di leggende e folklore. Nelle favole per bambini, nelle feste popolari, negli antichi racconti che cambiano di città in città e di borgo in borgo, si riflette la grande ricchezza culturale che è parte integrante del particolare fascino della Slovenia. E fra i protagonisti più importanti di questo mondo a parte che sono le storie slovene, ci sono senz’altro i draghi. Basti pensare al famoso drago che un tempo tormentava Lubiana, e che dopo essersela vista con Giasone e gli Argonauti fu cacciato da San Giorgio nelle profondità sotto al Castello della città.

Oppure al drago che terrorizzava gli abitanti delle zone intorno al monte Konjice, vicino a Celje, scatenando violente tempeste ogni volta che spiegava le ali e spiccava il volo dalla sua tana d’acqua in cima alla montagna. Ogni venerdì il parroco doveva portargli delle offerte di cibo per avere qualche speranza di tenerlo calmo… Ebbene, anche Tržič, fra le maestose Caravanche, ha la sua storia di draghi.

Smok Wawelski. Dalla Cosmographia universalis di Sebastian Münster, 1544. Fonte: Wikipedia, immagine di pubblico dominio

Anzi, nel caso di Tržič i draghi sono protagonisti di un autentico mito fondativo. Secondo il quale, un tempo, le montagne di questa zona erano infestate di draghi che vivevano nell’oscurità della terra. Uno di questi crebbe a dismisura, tanto che un giorno, muovendosi, provocò una frana catastrofica che travolse l’antica cittadina alta sulla montagna, non lontana dall’attuale passo di Loibl. Gli abitanti fuggirono dalla micidiale slavina e, secondo la leggenda, si fermarono solo quando rimasero senza fiato. Lì fondarono la nuova cittadina, destinata a diventare l’odierna Tržič.

Visitare Tržič significa scoprire un luogo circondato da foreste e magnifici sentieri di montagna, difficili da percorrere senza pensare alle antiche storie. Lontana dalle rotte più battute della Slovenia, questa cittadina è immersa in un’atmosfera davvero unica, e camminando fra i suoi paesaggi incantati e la sua natura incontaminata è impossibile non ritrovarsi a pensare a quelle antiche leggende e alle innumerevoli creature che nel folklore sloveno popolano i boschi, le radure, i ruscelli e le montagne.

Fonte: https://www.visit-trzic.com/en/, foto di Petra Hladnik

Sono davvero tanti i luoghi che meritano di essere visitati a Tržič, meta perfetta per i viaggiatori che amano stare a contatto con la natura e trascorrere le giornate facendo lunghissime passeggiate o pedalate nel verde. Ma fra quelli davvero imperdibili, anche per chi viaggia in famiglia, c’è senz’altro la gola di Dovžan, che da un quarto di secolo gode dello status di monumento naturale protetto. Si trova a poco più di 3 chilometri a nordest di Tržič, ed è stata scavata dal fiume Bistrica nel corso di migliaia di anni.

Qui si trova un sito geologico che risale all’era paleozoica, e i bambini ne rimarranno incantati. Gli abitanti di Tržič scherzano spesso sul fatto che gli abitanti di quella che oggi è la gola erano gli antenati dei draghi, e avevano abitudini piuttosto diverse. Secondo gli studi scientifici realizzati qui, infatti, 300 milioni di anni fa questa zona era un mare tropicale, ricchissimo di vita acquatica: qui i dinosauri non camminavano, nuotavano. E ancora oggi fra le pareti della gola di Dovžan si trovano fossili antichissimi, alcuni dei quali unici al mondo.

Fonte: https://www.visit-trzic.com/en/, foto di Jošt Gantar

Quella alla gola di Dovžan è una gita imprescindibile quando si visita Tržič. Si tratta di un vero e proprio sentiero didattico che inizia al parcheggio del paesino di Čadovlje pri Tržiču, e che illustra le ricchezze geologiche e naturali del posto, tra fossili e specie di piante autoctone. In realtà però, ovunque intorno a Tržič abbondano le possibilità di fare magnifiche escursioni e sport all’aperto, dall’arrampicata alla mountain bike, dal parapendio allo sci alpinismo, dal deltaplano allo snowboard.

Tutto dipende dalle preferenze di chi viaggia e dalla stagione in cui lo fa. Per il resto, Tržič e i suoi abitanti sono sempre pronti a offrire una calda accoglienza, tantissimo da fare, e mille storie da ascoltare. Benvenuti in uno dei tesori più preziosi della Slovenia alpina!

Fonte: https://www.visit-trzic.com/en/, foto di Jošt Gantar

Il post sopra è pubblicato sul blog di Lovely Trips, denominato LovelyTripsBlog. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Lovely Trips è un fornitore sloveno di soluzioni di viaggio per agenzie di viaggio, TO e altre realtà del mercato italiano, e tali soluzioni includono proposte degli enti e delle aziende citate nel post. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né di contenuti terzi.

Naložbo sofinancirata Republika Slovenija in Evropska unija iz Evropskega sklada za regionalni razvoj v okviru Vavčerja za digitalni marketing za projekt spletna stran, spletna trgovina, rezervacijska platforma ter mobilna aplikacija.